Google AdWords: piccolo vademecum

Comment are off

In una strategia commerciale che si rispetti, ormai la parola chiave da tenere d’occhio è AdWords. La branca di Google dedicata all’advertising è in continua espansione ed è diventata il punto di riferimento per tutte le aziende che vogliono incrementare vendite e fatturato.

Ma AdWords è davvero così remunerativo? Questa è la domanda del momento. Per rispondere faremo una breve panoramica e vi lasceremo decidere!

Google AdWords è un servizio online di advertising che permette di inserire spazi pubblicitari all’interno delle pagine di ricerca di Google. Questi annunci sono visualizzati solitamente in alto, a destra e sotto i risultati di ricerca e vengono selezionati da un algoritmo che, tra le tante variabili, tiene conto delle keyword ricercate dall’utente. Così facendo verranno mostrati annunci pertinenti agli scopi dell’utente, migliorando così anche l’investimento da parte delle aziende che pubblicano tramite questo servizio. Fino a qui tutto chiaro, ma a questo punto inizia la fase di pianificazione della campagna pubblicitaria e con essa iniziano a sorgere i primi dubbi. Ad esempio su cosa e come pubblicizzare. AdWords premierà i contenuti più completi, specifici e selezionati, quindi armatevi di pazienza e, se non li possedete, create dei contenuti ad hoc da utilizzare nelle inserzioni; più sarete precisi più AdWords vi premierà. Altro quesito amletico è quello riguardante l’importo, ovvero: quanto devo investire per fare una buona campagna? Questo è un dato del tutto soggettivo, ma come in ogni cosa, dovrete tenere conto dell’obiettivo che vorrete raggiungere, per poter fare una stima di costo approssimativa. AdWords promette anche campagne pubblicitarie a partire da 10-20 euro al giorno di investimento, ma è ovvio che se l’obiettivo di vendita e di incremento visibilità che ci poniamo è ambizioso, dovremo mettere in conto di spendere una cifra più alta. Resta anche il fatto tangibile che campagne troppo “risicate” a livello di budget, non generano neanche i riscontri necessari per valutarle e capire come poterle integrare e migliorare. In ogni caso, sia con piccoli che con grandi budget, AdWords è uno strumento efficace solo se utilizzato nel modo giusto e possedendo le competenze tali per sfruttare al 100% le potenzialità che l’applicazione di Google mette a disposizione. Ad esempio, la funzione di dynamic remarketing lanciata nel 2014 è un importante strumento in chiave di ricerca di prodotti specifici, o nel caso di una vasta gamma di prodotti, ma ha bisogno di cura e di una certa padronanza. Il mondo AdWords gira attorno ad una precisa scelta di keywords, data feed e per far sì che giri nel verso giusto, è indispensabile avere la padronanza di queste competenze. In caso contrario non improvvisatevi in un rocambolesco fai-da-te: il marekting è inevitabilmente un test continuo, ma se non siete qualificati per affrontare il grande passo nel mondo del web advertising affidatevi a chi può farlo per voi. Non è meglio investire una certa somma con cognizione di causa, anziché sperperare budget prezioso facendo delle “prove”? Ad onor del vero, per testare se una campagna pubblicitaria stia avendo successo, sarebbe opportuno attendere almeno 3 mesi, prima di fare valutazioni, soprattutto nel caso di investimenti minimi.

AdWords

AdWords

 

 

About the Author
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien